Economia & Management

 

Economia & Management
Un nuovo Corso per i laureati in Economia Aziendale

 

 

Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management (L.M. 56), attivato dall’anno accademico 2018/2019, unisce all’approfondita conoscenza di metodologie e contenuti della scienza economica, un’elevata padronanza di metodi e strumenti delle scienze manageriali e contabili, essenziali per la gestione delle imprese, delle istituzioni pubbliche e delle organizzazioni non-profit.
L’obiettivo è formare figure professionali di alto profilo nel campo economico-manageriale e imprenditoriale, in grado sia di assumere posizioni di elevata autonomia e responsabilità nelle aziende e nelle istituzioni/enti, che di lavorare in proprio, anche intraprendendo nuove iniziative.

Profilo in uscita

I laureati in Economia & Management acquisiranno una visione articolata dell’ambiente e del contesto economico, unita a un’approfondita conoscenza delle principali aree funzionali dell’azienda (contabilità, programmazione e controllo, marketing, gestione dei processi di innovazione, ecc.) e a una buona padronanza delle tecniche di analisi ed elaborazione statistica, oltre agli indispensabili riferimenti normativi.
Saranno inoltre in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, la lingua inglese (livello B2), anche con riferimento ai lessici disciplinari. Il tirocinio curriculare previsto al secondo anno consentirà loro di applicare nel contesto operativo le conoscenze acquisite, confrontandosi con il mondo del lavoro, e di acquisire nuove capacità, relazionali e comunicative.
Scegliendo il percorso in Economia & Management, gli studenti potranno, quindi, acquisire le conoscenze, le competenze e le capacità necessarie per assumere funzioni di responsabilità o di consulenza in organizzazioni pubbliche o private, operanti in qualunque ambito settoriale, o in uffici studi e centri di ricerca, sviluppando, nel contempo, più spiccate attitudini imprenditoriali, riferibili sia alla gestione dei processi di innovazione che all’avvio di nuove iniziative di impresa.

Piano di Studio

Il percorso formativo prevede al primo anno sette insegnamenti obbligatori - necessari per acquisire le competenze di base in ambito economico, aziendale, statistico-matematico, giuridico e linguistico - mentre al secondo anno propone una maggiore possibilità di “personalizzazione” della formazione, attraverso l’offerta di coppie di insegnamenti alternativi e di un paniere di insegnamenti affini, tra cui lo studente potrà operare una selezione meno “vincolata” (un esame su quattro). A questi si aggiunge un esame a scelta “libera” dello studente, per ulteriori 8 CFU.
Sempre al secondo anno, lo studente è chiamato a svolgere un’attività di tirocinio curriculare, strutturato su uno specifico progetto formativo, presso imprese, studi professionali o altri enti/organizzazioni operanti su mercati nazionali ed internazionali regolarmente convenzionati con l’Università della Basilicata. Il tirocinio consentirà di “mettere in pratica” le conoscenze acquisite e di entrare in contatto con il mondo del lavoro, opportunità preziosa, che potrà essere finalizzata anche alla raccolta ed elaborazione di dati utili per la redazione dell’elaborato finale (cui sono riconosciuti 12 CFU).

 

ESAMI I ANNO
Settore
Ambito
CFU
Bilancio e Fiscalità di impresa                              
SECS P/07    
Aziendale 
8
Management e Marketing dei Servizi
SECS P/08
Aziendale
8
Politica economica e strategie aziendali
SECS P/02
Economico
8
Economia industriale
SECS P/01
Economico
8
Regolazione dei mercati
IUS/05
Giuridico
8
Metodi statistici per il management
SECS S/01
Mat-statistico
8
Business English (Liv. B2)


7

 

ESAMI II ANNO
Settore
Ambito
CFU
Revisione aziendale o Ragioneria generale e applicataSECS P/07Aziendale8
Business Plan e creazione di impresa o Marketing TerritorialeSECS P/08 Aziendale8
Economia regionale o Economia dell'energiaSECS P/06Economico8
Gestione dei progetti o Economia e Politiche di Gestione dei Territori RuraliING-IND/35 o AGR/01Aziendale o Economico8

Un esame a scelta tra:
- Europrogettazione per gli spazi rurali
- Trasformazione Digitale e Innovazione dei Modelli di Business
- Diritto dei Consumatori
- Applicazioni di calcolo scientifico per l’economia e la finanza 


AGR/01
ING-IND/35
IUS/01
MAT/08


Economico
Aziendale
Giuridico
Mat-statistico

8
Esame a scelta (#)  8
* Diritto della Crisi d'ImpresaIUS/04   

Elaborato Finale   12
Tirocinio                 5

# Esame a scelta: quello indicato con asterisco e/o uno di quelli offerti "in alternativa", non già selezionati dallo studente

 

 

Requisiti

Per iscriversi al Corso di Laurea Magistrale in Economia & Management sono richiesti:

 

1. il possesso di requisiti curriculari;
2. l’adeguatezza della preparazione personale dello studente.

1. Requisito curriculare sufficiente per l'iscrizione è il possesso di una laurea triennale in discipline economiche, appartenente alle classi 17 o 28 (secondo la classificazione del D.M. 509); oppure alle classi L-18 o L-33 (secondo la classificazione del D.M. 270).


2. L’adeguatezza della preparazione personale dello studente sarà verificata mediante un colloquio da sostenere con una commissione all’uopo designata dal Consiglio del Corso di Studi, con le modalità che saranno direttamente comunicate agli interessati.
La verifica è esclusa per coloro che abbiano conseguito la laurea con un punteggio di almeno 90 su 110.
In relazione all’adeguatezza della personale preparazione dello studente, si precisa che le conoscenze richieste sono sia quelle relative alle discipline di base nelle aree aziendale, economica, statistico-matematica e giuridica, sia una adeguata conoscenza della lingua inglese.
Il colloquio è destinato a verificare una sufficiente preparazione generale in campo economico, aziendale, giuridico e statistico, e verterà sulle seguenti tematiche: la strategia di impresa e le scelte strategiche complessive e competitive; il marketing nei suoi aspetti strategici ed operativi; i principi di redazione del bilancio di esercizio, gli strumenti per il controllo di gestione; la teoria del consumatore, la teoria dell'impresa, le forme di mercato; il concetto di posizione dominante, il concetto di abuso di dipendenza economica; la nozione di contratto e gli elementi essenziali, la vendita e l’appalto; la nozione di imprenditore e le sue classificazioni; il contratto di società e  i tipi di società; vantaggi e svantaggi del first mover, il processo innovativo; la politica agricola comunitaria da Agenda 2000 ad oggi, il concetto di sostenibilità e la gestione delle risorse naturali.
L’adeguatezza della conoscenza della lingua inglese è assicurata dal possesso di attestazione linguistica di livello B1, ovvero altra attestazione equipollente.